Crea sito

Addio al Piccolo Cesare

Autore: liberospirito 20 Gen 2011, Comments (0)

E’ di oggi la notizia sui quotidiani della decisione da parte del Vaticano di provare a scaricare Berlusconi a causa del sexy-gate che lo vedo coinvolto. ”La Santa Sede sta seguendo con attenzione e con particolare preoccupazione queste vicende italiane”, ha dichiarato il segretario di Stato Vaticano, cardinale Tarcisio Bertone. E’ lo stesso personaggio che all’incirca un mese fa si è congratulato con il premier per aver pienamente recepito le indicazioni della Santa Sede su temi definiti “eticamente sensibili” (famiglia, istruzione, difesa della vita), definendo come eccellente lo stato delle relazioni tra le due sponde del Tevere. Con quelle parole Bertone confermava, suo malgrado, quanto riportava sulla rivista “Rocca” Giancarlo Zizola a proposito del pensiero dei vertici vaticani, il quale, stando alla sintesi di un osservatore anonimo, ”non importa se il potere sia di destra o di sinistra, importa chi ci dà di più”.

Staremo a vedere se l’intervento del Vaticano contribuirà alla messa in liquidazione del “piccolo cesare” di Arcore e se saprà essere minimamente coerente su ciò. Staremo a vedere, appunto. Intanto riportiamo qui sotto le parole di Enrico Peyretti (intellettuale e ricercatore impegnato nel movimento per la nonviolenza e la pace), apparse sulla rete tempo fa, che costituiscono una sana denuncia.

 Una gerarchia insensata

 Enrico Peyretti

Sento, insistente, fra i cattolici seri e pensosi, non più disagio ma ripugnanza per queste ripetute prese di posizione di una gerarchia insensata a favore del governo Berlusconi. Non si tratta di destra o sinistra: si tratta di un governo che è “fuori” da tutte le parti: fuori dalla Costituzione, fuori dalla giustizia verso i più poveri (tanto all’interno quanto fra i migranti in cerca di vita respinti in mano a dittatori e predoni), fuori dalla legalità, fuori dalla parola veritiera e onesta, fuori dalla minima onestà civile.

Cosa vedono e cosa vogliono questi gerarchi di una organizzazione ecclesiastica fine a se stessa, con ogni mezzo? Con quale responsabilità parlano? Con quale conoscenza della realtà? Con quale coscienza dei primari valori umani e civili? Ma sanno a chi vendono la chiesa? I cristiani cattolici coscienti si facciano sentire, con voce forte. È il nostro dovere.

www.cdbchieri.it

  1. No comments yet.

Leave a comment

XHTML– Allowed tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
« Il Natale di NicodemoDonne che guardano le donne »